Il Cunnilingus e il suo Kamasutra

 

La liberalizzazione dei tabù sessuali, ha portato anche sotto le lenzuola delle pratiche nuove, e fino a qualche decennio fa sconosciute ai più.

Le ricerche evidenziano come ormai la parità dei sessi sia stata raggiunta, e sono tanti gli uomini che ormai fanno di tutto per aiutare la propria donna a raggiungere quell’orgasmo, che il più delle volte garantisce un ottimo equilibrio mentale e fisico.

orgasmo

In questo contesto un nuovo successo lo sta ricevendo la pratica del cunnilingus: questa parola latina indica la stimolazione dell’organo genitale femminile tramite la bocca in generale, la lingua in particolare, del proprio compagno/a. La parola deriva dal latino di cunnus e lingere, nel vocabolario comune questi due termini equivalgono alle parole moderne di vagina e leccare, e l’unione di esse da l’idea della tecnica in atto. Come per le posizioni amorose anche per il cunnilingus ci sono degli accorgimenti ottimali al fine di raggiungere il massimo godimento. Essendo a esclusivo piacere delle donne, che nei fatti è l’unica a ricevere beneficio dalla tecnica, sono molto soggettivi. Come per la fellatio (l’equivalente maschile) possono però essere variate per avere il maggior piacere possibile.

orgasmo32

Molte sono coloro che in questa situazione preferiscono assumere una “posizione comoda”, di solito in questo caso la donna si sdraia mentre l’uomo in ginocchio, o prono, posiziona il viso tra le cosce della compagna. Una posizione alternativa, leggermente più stancante per la donna, è quella che vede avvicinare, nella posizione da seduta la vagina alle labbra del compagno; sicuramente più stancante, perché impone lo sforzo sui muscoli delle gambe, questa posizione permette la cosiddetta “penetrazione linguale”, che tante donne amano. Una variante sicuramente conosciuta, che permette la reciprocità nel sesso orale è quella chiamata 69. Entrambi gli individui stanno sdraiati (o anche stesi su un fianco), l’uno sopra all’altro, posizionandosi ciascuno con il viso presso i genitali dell’altro…da li in poi è facilmente intuibile come la situazione possa evolversi! In questo modo, i genitali di entrambi possono essere stimolati oralmente nello stesso momento; inoltre, la posizione permette di stimolare i genitali nel verso opposto rispetto alle posizioni tipiche del sesso orale. Un’ultima posizione si sta imponendo all’attenzione degli amanti della pratica orale, ed è quella conosciuta come telescopio. La donna porge il “lato b” al suo amante, l’uomo limita la sua azione all’avvicinamento della bocca alle parti sensibili; l’azione può contemplare l’esercizio dell’attività orale anche sull’ano e sul perineo, cosa che, a detta di chi l’ha provata, amplifica le sensazioni e il piacere.

#RompiGonadi - Racconti e sfoghi di vita quotidiana e rotture di GONADI
Clicca MI PIACE sulla nostra pagina:
www.facebook.com/rompigonadi.it/
"Seguici sul canale Rompi Gonadi":



Monica Ralfi

Curiosa, avventurosa, spiritosa, #MonicaRalfi