Riprende migrante in bici in autostrada e insulta la presidente della Camera Boldrini: poliziotto sospeso dal servizio

L’agente della Polstrada aveva filmato col cellulare un profugo che pedalava sulla Torino-Bardonecchia con le cuffiette alle orecchie

È stato già sospeso dal servizio l’agente della polizia stradale che si sarebbe lasciato andare ad insulti razzisti, anche nei riguardi della presidente della Camera Laura Boldrini, mentre controllava un extracomunitario sorpreso in bicicletta sull’autostrada Torino-Bardonecchia. Nel riguardi del poliziotto è stato avviato un procedimento disciplinare.

Questo è il video che sta spopolando su internet e fa raccapricciare leggere la maggior parte dei commenti che inveiscono contro l’agente della polstrada etichettandolo come “razzista”. Ma ci rendiamo conto dove stiamo andando con questo comportamento e questa politica?
Certamente avranno giustificato la sospensione per aver fatto il video e postato mentre era in servizio, è l’unica scusa che possono aver utilizzato per l’occasione ma per il resto il poliziotto ha ragione da vendere.

Va detto che non sono razzista e sono fermamente convinta che i rifugiati vadano aiutati a tutti i costi fuori e dentro i territorio italiano ma i rifugiati politici e chi scappa dalle guerre e non gli immigrati economici che sono il 95% di tutti coloro che arrivano in Italia.

Questa è una invasione bella e buona promossa dai politici italiani per ottenere fondi e agevolazioni dalla comunità europea, quindi stanno semplicemente facendo invadere l’Italia  e addebitando il costo economico e sociale agli italiani.

#RompiGonadi - Racconti e sfoghi di vita quotidiana e rotture di GONADI

Clicca MI PIACE sulla nostra pagina:

www.facebook.com/rompigonadi.it/

"Seguici sul canale Rompi Gonadi":



Monica Ralfi

Curiosa, avventurosa, spiritosa, #MonicaRalfi